Max Pezzali – Astronave Max (Recensione)

Nuovo album per Max Pezzali che torna dopo l’album celebrativo di duetti per i venti anni di carriera.
A mio avviso un album che segna un grande ritorno di Max sia da un punto di vista musicale che di scrittura.
Questa nuova fatica discografica non ha fatto altro che scaturire in me, pezzo dopo pezzo, ricordi delle canzoni degli 883 che hanno segnato la mia infanzia e adolescenza, non potevo aspettarmi di meglio.
Ma passiamo ora ad un’analisi delle tracce presenti in “Astronave Max”.

1. “È venerdì” – pezzo con chitarra e archi, musicalmente un pop-rock melodico inglese anni ’90; nel testo Pezzali paragona un viaggio in auto alla vita quotidiana.

2. “La prima in basso” – apertura alla Ligabue con riff di chitarra, un pop-rock cantautorale, più potente della precedente e riferimento nel ritornello al mondo dei motori: analogia vita-moto.

3. “Superstar” – ritmo anni ’80, basandoci sul testo sembra di tuffarci in una “Regina del celebrità” 2.0.

4. “Sopravviverai” – primo singolo ufficiale (per “È venerdì” si è trattato di un teaser album) accompagnato da un video retrò e psichedelico, come in “Superstar” ad accompagnare gli strumenti più rock troviamo una base elettronica.

5. “I fiori nel deserto” – arpeggio di chitarra e synth in apertura di un pezzo lento in stile con le ballate di Max.

6. “Col senno di poi” – ritmo ed energia, elettronica che riporta a band che hanno avuto fortuna negli anni ’80 (A-ha docet).

7. “Niente di grave” – piano e tanta malinconia mista a ricordi dell’infanzia.

8. “Generazioni” – piano incalzante, ironia, pezzo pop-dance.

9. “L’ astronave madre” – elettro-pop intimista, fa il verso alla dance anni ’90.

10. “Fallo tu” – elettronica pure che nel ritornello si unisce alle parole per sfociare in uno sfogo.

11. “Come Bonnie e Clyde” – il pezzo che mi ha convinto di più, un Pezzali più vicino agli 883 che mai, un brano fresco, piacevole direi estivo.

12. “Ogni giorno una canzone” – un brano lento accompagnato da chitarrae e base elettro, riflessivo.
Il ritornello è di un Max in forma.

13. “Il treno” – un country-elettronico simbolo degli States tanto amati dal cantautore di Pavia.

14. “Astronave Madre (Theme)” – Tema travolgente e carico di ritmo.

Armando Castellano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...