#Bookmadness:”Non mi abbracciare” la generazione folle degli anni di Piombo.

Un romanzo autobiografico di Elena Venditti,che negli anni 70 fu la fidanzata di Luigi Ciavardini, condannato per la strage di Bologna. 

Un orologio fermo alle 10.25 del mattino. È il 2 agosto 1980. Il giorno della strage di Bologna. Una bomba nella sala d’aspetto della stazione: ottantacinque morti, duecento feriti. Per la strage di Bologna sono stati condannati in via definitiva Valerio Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini. Eppure la verità su ciò che accadde quel 2 agosto del 1980 sembra essere ancora lontana. I mandanti dell’attentato non sono mai stati chiariti. L’eccidio della stazione di  Bologna resta uno dei misteri italiani. 

Da qui prende forma la storia di Elena,giovane ragazza di sinistra con alle spalle una famiglia con forti ideali comunisti. Il padre è Renato Venditti, cronista politico di Paese Sera, la madre attivista alla sezione del PCI del quartiere. La sorella, impegnata con i giovani comunisti, è destinata a diventare un’importante giornalista. Anche Elena frequenta gli ambienti della sinistra giovanile. Fino a che, un giorno si innamora di Livio, ovvero Luigi Ciavardini. Un estremista di destra. Ciavardini fu ritenuto responsabile di essere l’esecutore materiale della Strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

Dopo averlo conosciuto,Elena lo segue senza esitazioni e senza condizioni. Entra in clandestinità. Accusata di terrorismo, viene arrestata. Poi l’uscita, il ritorno nel mondo e la paura di non saper più vivere. 

Un romanzo verità, testimonianza di chi ha vissuto sulla propria pelle da protagonista, gli anni di piombo. Emergono riferimenti storici che invogliano il lettore a saperne di più,l’onestà di scrittura e l’umiltà che traspare sono sinonimo di veridicità. 

Raffaela Russo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...