di Raffaela Russo

Il 13 gennaio è arrivato il nuovo disco “Apriti cielo” ora il tour, sold out partito dal Palalottomatica di Roma. C’eravamo anche noi ed è stato un tripudio di emozioni, tre ore  tra blues e musica sudamericana.mannarino-tour-2017-fb1-1200x1200-copia

Una festa, tra amici nonostante il successo ottenuto in questi anni, lui non è cambiato. Sul palco Mannarino canta sia i brani diventati i suoi classici, sia le canzoni del nuovo album ‘Apriti Cielo’ fino alla fine, per far contenti tutti nessuno escluso. La sincerità paga sempre e il pubblico di Mannarino questo lo sa. Partito da San Basilio, periferia di Roma. La prima poesia a 7 anni, la sua maestra gli chiede di portargliene una ogni giorno e così è stato. A 16 anni, studente al Liceo classico, è un’adolescente sbandato i suoi lo costringono in casa, regalandogli però una chitarra. Alessandro compone di notte e intanto studia Antropologia, si laurea ma accanto a se ha un uomo, suo nonno, ex partigiano che adorava Trilussa, e credeva profondamente in lui.

Oltre alle sonorità di folk romanesco si vola in sudamericana e quello che lasciano trapelare i testi traccia dopo traccia è la profonda esigenza di libertà. L’umanità è in fuga.

“il samba è una tristezza che balla. Io volevo proprio questo”.

Durante il concerto vi ritroverete a ballare e riflettere di nuovo a cantare a squarcia gola, tra un mendicante e una prostituta,dal “Bar della rabbia”, con barboni, ubriaconi, pagliacci, emarginati della periferia di Roma fino ad arrivare “al Monte”. Il Caravaggio della musica italiana( così in molti lo hanno definito) smania faticosamente sul suo quadro a tinte forti, critica, urla e che decanta gli ultimi cerca la verità nei volti che incontra lungo la sua strada senza paura alcuna.

Mannarino ritornerà live nella capitale il 6 luglio al ROCK IN ROMA, terza data romana. Il tour proseguirà per tutta l’estate con nuovi attesissimi appuntamenti dal vivo tra luglio e settembre, facendo tappa anche al Sud Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...