Telegram attiva le chiamate vocali.

di Armando Castellano 

A partire da oggi, giovedì 30 marzo, sarà possibile usufruire del servizio di chiamata vocale tramite la famosa app di messaggistica Telegram. 

Per effettuare una chiamata basterà andare sul profilo della persona interessata e cliccare sull’icona raffigurante una cornetta. 


Le chiamate sono criptate attraverso connessione edge to edge e per avere conferma della criptazione basterà effettuare un controllo di sicurezza attraverso le emoticons e se appariranno anche all’utente chiamato vorrà dire che la chiamata è sicura al 100%. 


Si potrà scegliere da chi ricevere le chiamate dal menù impostazioni (esempio in foto).


Secondo Telegram le chiamate saranno: veloci, cristalline e costantemente migliorate da intelligenza artificiale che ne constaterà la linea, la connessione internet e molto altro. 

Non vi resta che attendere l’aggiornamento dell’applicazione o scaricarla sul vostro smartphone.

Samsung Galaxy S8 e S8 Plus

di Armando Castellano

Mercoledì 29 Marzo 2017 è stata presentata al pubblico la nuova gamma di prodotti Samsung S8.

I due smartphone differiscono soprattutto per le dimensioni e rivoluzionano la serie S di Samsung affiancandosi a quelle che sono le novità del 2017 per quasi tutti i principali produttori.

Iniziamo dal display che presenta dimensioni compatte nonostante i 5.8″ di S8 e i 6.2″ di S8 Plus, maneggevoli e con un buon grip, i nuovi schermi con risoluzione 18:9 come già visto su LG G6 presentato al Mobile World Congress.

La parte frontale dello smartphone è quasi tutto display, con cornici laterali ridotte rispetto ad S7 e nella parte inferiore notiamo l’assenza del tasto fisico Home (spostato sul retro accanto alla fotocamera).

Nella parte superiore dello schermo troviamo i sensori di luminosità, notifica, fotocamera frontale da 8megapixel con apertura focale di 1.7.

Lo sblocco dello schermo avviene utilizzando cinque metodi a scelta: sblocco tramite impronta, tramite riconoscimento dell’iride (differente tra tutti gli esseri umani), tramite riconoscimento facciale, tramite sequenza di sblocco e tramite pin.

Per quanto riguarda la parte posteriore troviamo una fotocamera con sensore Samsung da 12 megapixel con apertura focale di 1.7 a tecnologia dual pixel e OIS (ossia lo stabilizzatore ottico di immagine), un sensore di sblocco tramite impronta e un flash led.

Entrambi i prodotti sono mossi da due chip differenti a seconda dei mercati: in Italia e altri Pesei un Exynos 8895 e per alcuni mercati il nuovo Snapdragon 835, entrambi prodotti seguendo un processo a 10 nanometri.

Entrambi gli smartphone hanno certificazione IP68 ossia waterproof e dustproof, proprio come S7.

La ricarica avviene tramite USB Type-C o tramite wireless attraverso una base acquistabile separatamente.

Bixby è un’altra delle novità a bordo di S8 e S8 Plus; si tratta di un assistente virtuale da utilizzare vocalmente (per ora solo in lingua inglese) o tramite fotocamera puntando un oggetto e in automatico Bixby effettuerà una ricerca su internet o cercherà il prezzo online dell’oggetto in questione.

Tra gli accessori più interessanti c’è DEX che trasforma entrambi gli smartphone in una sorta di versione desktop se collegati ad uno schermo; dunque potremmo usarli in versione desktop usufruendo di tutte le applicazioni presenti su S8.

Le batterie dei due nuovi smartphone sono da 3000mAh per la versione base e 3500mHa per la versione Plus.

Primi smartphone con Bluetooth 5.0.

In basso le schede tecniche dei due smartphone e una breve galleria.

Vi ricordo che la commercializzazione in Italia avverrà a partire dal 29 Aprile e che i prezzi di listino sono di 829€ per S8 e 929€ per S8 Plus.

Il link per il preordine su Amazon è questo:

https://www.amazon.it/dp/B06XWN7VCQ?tag=smartworld06-21

https://www.amazon.it/dp/B06XWB6N5F?tag=smartworld06-21

 

Samsung Galaxy S8

  • Schermo Infinity Display con tecnologia Super AMOLED da 5,8 pollici HDR con risoluzione QHD+ (2960 x 1440 pixel, densità di 570 pixel per pollice)
  • SoC Exynos 8895 con processo produttivo a 10 nm; quattro core ad alta potenza con frequenza massima di 2,3 GHz e quattro più efficienti con frequenza massima di 1,7 GHz
  • Modem LTE Cat.16
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di archiviazione, UFS 2.1
  • Fotocamera principale da 12 MP Dual Pixel con OIS e apertura f/1.7
  • Fotocamera anteriore da 8 MP con AutoFocus e apertura f/1.7
  • Batteria da 3.000 mAh, con supporto a ricarica rapida e ricarica wireless
  • Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS (Galileo, GLONASS; Beidou)
  • Connettore USB Type-C
  • Sensori biometrici: Scanner impronte digitali, scanner iride, misurazione del battito cardiaco
  • Sensori: Accelerometro, barometro, giroscopio, geomagnetico, magnetico, prossimità, luminosità RGB, pressione
  • OS: Android 7.0 Nougat, personalizzato Samsung
  • Dimensioni: 148.9 x 68.1 x 8.0 mm
  • Peso 155 grammi

 

Samsung Galaxy S8 Plus

  • Schermo Infinity Display con tecnologia Super AMOLED da 6,2 pollici HDR con risoluzione QHD+ (2960 x 1440 pixel, densità di 529 pixel per pollice)
  • SoC Exynos 8895 con processo produttivo a 10 nm; quattro core ad alta potenza con frequenza massima di 2,3 GHz e quattro più efficienti con frequenza massima di 1,7 GHz
  • Modem LTE Cat.16
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di archiviazione, UFS 2.1
  • Fotocamera principale da 12 MP Dual Pixel con OIS e apertura f/1.7
  • Fotocamera anteriore da 8 MP con AutoFocus e apertura f/1.7
  • Batteria da 3.500 mAh, con supporto a ricarica rapida e ricarica wireless
  • Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS (Galileo, GLONASS; Beidou)
  • Connettore USB Type-C
  • Sensori biometrici: Scanner impronte digitali, scanner iride, misurazione del battito cardiaco
  • Sensori: Accelerometro, barometro, giroscopio, geomagnetico, magnetico, prossimità, luminosità RGB, pressione
  • OS: Android 7.0 Nougat, personalizzato Samsung
  • Dimensioni: 159.5 x 73.4 x 8.1 mm
  • Peso: 157 grammi

 

Kena mobile: nuovo operatore virtuale TIM

di Armando Castellano

 

 

Nella giornata di ieri, mercoledì 29 marzo, è stato presentato il nuovo operatore virtuale di TIM (Kena Mobile), il cui logo è stato reso noto qualche settimana fa.

Perchè nasce questo ennesimo nuovo operatore mobile?

Le motivazioni sono due:

  • la fusione tra Tre Italia e Wind che avverrà entro la fine del 2017 (nel frattempo entro il termine dell’estate 2017 Tre Italia si appoggerà alla rete Wind abbandonando Tim);
  • l’arrivo sul mercato italiano di Free Mobile, un operatore mobile francese temuto dalle aziende di telefonia mobile italiane per la competitività delle offerte proposte nel paese di origine

 

Conviene passare a Kena Mobile?

Per gli amanti della connessione veloce Lte no, in quanto tutte le offerte, ad oggi, offrono unicamente la connessione 3G+ fino a 42 mega in download.

Potrebbe essere una buona scelta per i più giovani visto che al costo di 9,99€ offre 600 minuti, 600 sms e 6 giga in 3G+ con rinnovo ogni 30 giorni e non 28 come gli altri operatori.

Interessante la presenza di opzioni tariffarie per persone non udenti.

Per ulteriori informazioni vi rimando al sito ufficiale di Kena Mobile http://www.kenamobile.it

Instagram Stories la fine di Snapchat?Guerra tra colossi

Aggiornamento 9.0.1 e la rete si scatena.

Dopo i Pokemon, Instagram stories è diventato motivo di gossip. Instagram ha appena introdotto “Instagram Stories”un aggiornamento che permette di condividere tutto ciò che fai durante la giornata, stessa identica cosa che accade con Snapchat ( ma senza unicorni!).

Dunque non ci sono lenti, effetti, stickers, ma solo una funzione “disegna” con due differenti tipi di pennello. Zuckerberg avrà notato il calo di Instagram e la migrazione, di utenti verso Snapchat. Instagram è ormai il social degli influencer e forse i follower  hanno voglia di spontaneità e meno di foto costruite e che per questo si sono trasferiti su Snapchat. L’idea è la stessa filmati “mordi e fuggi” stessa velocità, stessa possibilità di inserire testi e icone, stessa modalità di riproduzione ( ti mostro tutto quello che faccio ma vedi di essere sempre connesso e pronto con il like!). 

Pensate che Instagram Stories possa farsi strada nonostante non ci sia la faccia da cagnolino e gli unicorni?

Raffaela Russo

Oneplus 3: live test batteria.

a cura di Armando Castellano

Buongiorno! Eccoci di nuovo a parlare del Oneplus 3 e in questo caso del lato batteria.
La batteria è al quarto ciclo di ricarica e accenderò il terminale alle ore 7.00 per iniziare a testarne la durata.
Non darò le mie impressioni, ma elencherò soltanto le operazioni fatte e la loro durata.
IMPORTANTE: ho caricato le prime foto e un video al volo sul profilo instagram del blog (@sulpezzodotorg)

Ore 7.00: accensione dello smartphone.
image

7.15: sincronizzazione attiva, ripristinati 103 megabyte di file multimediali di whatsapp e ripristinato il backup di whatsapp, navigato 5 minuti con Chrome per leggere i risultati delle amministrative di ieri e ricevute due mail e scambiati due messaggi su Telegram.
Installata ed utilizzata la app WordPress. Tutto sotto rete wifi.

image

8.49: misto whatsapp, telegram, instagram e facebook circa 15 minuti.
Ancora wifi.

image

9.01: un piccolo bug del led di notifica che si illumina senza che ci siano notifiche da leggere

9.17: sul nostro nuovo profilo instagram posteremo qualche foto! seguiteci: sulpezzodotorg

9.27: instagram con il caricamento di due foto e 5 minuti di chiamata

image

10.13: 2 minuti di chiamata, whatsapp, caricata una foto su instagram e wordpress.

image

11.58: whatsapp, telegram, 6 minuti di chiamata, girato 1 video in 4k e caricato su instagram insieme ad una foto.
Calcolate che per 15 minuti sono stato in un locale sotto un palazzo alto e il telefono era in ricerca rete, quindi ulteriore consumo di batteria.

image

image

14.07: whatsapp, instagram, telegram e navigazione internet. Sorprende quanto consumi poco in stand by.
image

14.40: 1 email, 1 video di quasi 6 minuti su youtube, 1 canzone di 4 minuti ascoltata a schermo acceso e qualche whatsapp scambiato.

16.17: una chiamata, una foto scattata e caricata su instagram e curiosità mi trovo sotto il livello della strada e con vodafone mi prende il 4Gplus.
image

17.49: ah e il led di notifica è rgb! si colora di verde,rosso,bianco, blu a seconda delle app

18.35: fatto e caricato un breve video, scambiati whatsapp, telegram. Instagram, Facebook.
image

19.49: whatsapp, 5 minuti di chiamata e telegram.
image

20.46: direi di concludere qui il test della batteria, dopo altro whatsapp e telegram con un 27% di carica residua che con un uso moderato vi porta tranquillamente a dopo cena.
Ora gli ultimi due screen, grazie di averci seguito! Buona serata a tutti!

image

image

21.54: ultimo dato sullo schermo attivo
col 17% di batteria

image

22.28: ok non molla! più passano i minuti e più mi stupisce. Tutto in 4G con un utilizzo dei soliti social, più app di news e più youtube. Giuro adesso basta. È più che sufficiente come test batteria! 😂 davvero prestante questa 3000mAh. Vi auguro una buona serata!

image

OnePlus 3 la recensione.

di Armando Castellano

Abbiamo ricevuto in anteprima il nuovissimo OnePlus 3 , nuovo smartphone dell’azienda Oneplus, presentato in Cina il 14 giugno e che in molti appasionati di tecnologia aspettavano da tempo.

L’azienda OnePlus nel giro di tre anni è riuscita a farsi notare sul mercato mondiale e a creare un mercato di clienti e appassionati davvero importante.

Oggi vi presentiamo l’ultimo gioiello dell’azienda cinese e lo facciamo con una recensione video. Buona visione.

Da segnalare:
il sensore delle impronte fulmineo che non ha mai perso un colpo e il software, nonostante il telefono sia in vendita da pochi giorni, si comporta in maniera egregia.
Cyanogenmod 13 (unofficial), e, a breve ,Paranoid Android e Ubuntu touch sbarcheranno su questo smartphone.

La prossima settimana Live Batteria e Confronto fotografico con altri terminali.
Stay tuned!

 

SPECIFICHE TECNICHE

ALTEZZA: 152,7 mm

LARGHEZZA: 74,7 mm

SPESSORE: 7,35 mm

PESO: 158g

MATERIALI: alluminio anodizzato

COLORI: graphite (in commercio) e soft gold (disponibile da luglio)

SISTEMA OPERATIVO: OXYGEN OS basata su android MARSHMALLOW 6.0.1

CPU: QUALCOMM SNAPDRAGON 820 QUADCORE

GPU: ADRENO 530

RAM: 6 GB

MEMORIA INTERNA : 64GB UFS 2.0

SENSORI: SENSORE DI IMPRONTA DIGITALE, SENSORE HALL,                         ACCELEROMETRO, GIROSCOPIO, SENSORE DI PROSSIMITA’, SENSORE DI LUCE AMBIENTALE E BUSSOLA ELETTRONICA.

PORTE: USB 2.0 TYPE C

SLOT DUAL NANO-SIM

PRESA JACK AUDIO 3.5mm

 

BATTERIA: 3000mAh (non rimovibile)

DASH CHARGE (5V 4A) – FORNITA DA OPPO

 

CONNETTIVITA’: Rete: GSM: 850, 900, 1800, 1900 MHz

WCDMA: Bands 1/2/5/8
FDD-LTE: Bands 1/3/5/7/8/20
TDD-LTE: Bands 38/40

                                             4G LTE (Cat. 6)
                                             Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
                                             Bluetooth® 4.2
                                             Abilitato NFC
                                             GPS, GLONASS, BeiDou
SCHERMO: Dimensione       5.5″
                       Risoluzione          1080p Full HD (1920 x 1080 pixel)
401 ppi
                       Cornice                 0.755 m
                       Vetro                     Corning® Gorilla® Glass 4

                       Tipo                      Optic AMOLED

                      Aspect                  ratio 16 : 9


                     Funzioni               Display modalità notturna
Tema scuro
Varianti cromatiche di sistema

Foto/videocamera posteriore

                Sensore                      Sony IMX 298 Sensor 16 MP  1.12 µm
                 OIS                              Sì
                 EIS                              Sì
                 Autofocus                 PDAF
                 Apertura                    f/2.0
                 Video                          Video in risoluzione 4K a 30fps
                                                      Rallentatore
                                                      Video 720p a 120fps
               Supporto formato RAW        Sì

Funzioni                                       Auto-HDR, Dynamic Denoise,
Manual Control,
Clear Image

Fotocamera anteriore

Sensore                                        Sony IMX179  8 MP   1.4 µm

EISSì
Autofocus                                   Messa a fuoco fissa
Apertura                                     f/2.0
Video                                           Video 1080p a 30fps
                                                      Auto selfie
                                                      Smile Capture

Multimedia

Formati audio supportati:
Riproduzione: MP3, AAC, AAC+, WMA (v9 e v10),
AMR-NB, AMR-WB, WAV, FLAC, WAV, OGG
Registrazione: WAV AAC AMR EVRC QCELP
Formati video supportati:
Riproduzione: HEVC (H.265), H.264, MPEG-4, DivX,
Xvid, MPEG-2, MP4, MOV, 3GP, AVI, MKV, ASF
Registrazione: AVC
Formati immagine supportati:
Riproduzione: JPEG, PNG, BMP, GIF
Output: JPEG

In dotazione

1 OnePlus 3
1 protezione schermo
1 cavo Dash Charge Type-C
1 adattatore Dash Charge
1 eiettore vassoio SIM
1 guida rapida di avvio
1x Safety Information

Slenderman: la storia.

Questa storia ha inizio nel 2009, quando un fotografo (Eric Knudsen) partecipando ad un concorso, ritoccò alcune foto inserendovi una misteriosa figura: Slenderman.

Le foto ebbero un tale impatto sulla giuria che ricevettero il primo premio.

Ma cosa raffiguravano realmente? Una creatura oscura, il cui corpo è composto da tentacoli o lunghe braccia e un viso caratterizzato dall’assenza di naso,bocca e occhi.

Le foto,rigorosamente in bianco e nero, per mezzo degli internauti, crebbero di importanza a tal punto che venne a crearsi una leggenda.

Si racconta che nei luoghi frequentati da Slenderman si verificassero sparizioni di bambini.

Ovviamente,trattandosi di una leggenda recente, risulta poco credibile che questa figura e gli spaventosi avvenimenti che segnano la sua comparsa possano essere reali.

Tuttavia è sempre il mondo del marketing a muoversi per primo, e, a seguire, le industrie di videogames e cinema.

Il videogioco indipendente “Slender: The Eight Pages” ha colto al balzo l’occasione di sfruttare un nuovo elemento di paura, con tanto di pubblicità fatta da youtubers italiani (uno su tutti Favij).

Secondo il New York Times e Variety, la Sony Pictures sarebbe in trattative per produrre e distribuire un film su Slenderman ,cogliendo la ghiotta occasione di sfruttare un personaggio nuovo e in grado di creare scalpore specialmente tra un pubblico più giovane, facilmente suscettibile dunque, un po’ come accadde tanti anni fa con un altro film che sconvolse il mondo creando un’ aura di mistero attorno alla veridicità dei fatti, ovvero “The blair witch project”.

Bisognerebbe preoccuparsi delle conseguenze, specialmente nella società americana, di film basati su false storie come questa.

Basti pensare che nel 2014, in Wisconsin, due adolescenti uccisero con 19 coltellate una compagna con l’intenzione di sacrificarla allo Slanderman perché realmente convinte della sua esistenza.

La paura di qualcosa, di un mostro da cui difendersi, fa parte della natura umana, in costante ricerca di una vittima e attratta da figure misteriose, forti e terribili a cui credere.

Ma insomma a questo Slanderman dobbiamo credere davvero o no?

Nel corso della storia di figure mitologiche simili ne abbiamo traccia nella mitologia tedesca del XVI secolo citato anche da Goethe come quella di un uomo alto che aggirandosi nei boschi rapisce bambini; altri riscontri letterari e raffigurativi li ritroviamo in continente americano e in Scozia e Russia.

Tutto in relazione alle paure e alla vicende di cronaca che costituiscono parte della nascita di questi miti, quasi in relazione alla volontà delle società di giustificare fatti conosciuti con spiegazioni cariche di mistero o prive di senso.
Dunque noi non crediamo a questo personaggio, e voi?

In basso una breve galleria di avvistamenti dello Slenderman.

 

                                                                                           -Armando Castellano-